Clienti Fire Spa Fondi d'investimento

Nata nel 1992 da un’idea imprenditoriale del Presidente Sergio Bommarito, opera nel settore del Credit Management

line
fire1

Gruppo Fire

Email:  [email protected]
Tel. : +39 090 77821

fire30

DATI SOCIETARI

Press Kit

F.A.Q.

Pagamento Cambiali 


twitter
linkedin
youtube
instagram

Le nostre certificazioni:

Facciamo parte di:

logodasaragister
isoiec27001
abss1-footer
selodnv
marchiookok
ecovadis
marchiocertificationacolori37001
logounirec
logo-fenca

Copyright  Fire Group SpA © 2020 . All Right Reserved Sito web realizzato da Flazio Experience

F.A.Q. Pagamento Cambiali 

Come si paga la cambiale?

 

Qualche giorno prima della scadenza, la Banca solitamente invia un avviso scritto con l’invito a effettuare il pagamento in Banca.

Tuttavia, anche in caso di mancata ricezione del suddetto avviso si dovrà comunque provvedere a pagare la cambiale il giorno della scadenza. Solo in caso di scadenza in giorno festivo la cambiale andrà pagata il primo giorno feriale successivo.

 

 

Se la cambiale non arriva in Banca?

 

In questo caso è opportuno contattare immediatamente la filiale della Banca presso cui è domiciliata la cambiale per richiedere indicazioni in relazione alla condotta da assumere, onde evitare di incorrere in ritardi non voluti.

 

 

In seguito al pagamento della cambiale mi viene consegnato qualcosa?

 

Se l’originale della cambiale si trova “fisicamente” in Banca, in seguito al pagamento il funzionario della stessa Banca la timbra (“PAGATO”) e la rilascia al cliente, che si impegna a conservarla in modo da poter eventualmente dimostrare l’avvenuta esecuzione dell’operazione.

 

Se invece la Banca gestisce le cambiali virtualmente, in seguito al pagamento il funzionario della Banca rilascia una ricevuta attestante il versamento effettuato, che il cliente si impegna a conservare in modo da poter eventualmente dimostrare l’avvenuta esecuzione dell’operazione.

 

 

Cosa succede se non pago la cambiale alla scadenza?

 

Qualora, entro la data di scadenza, la cambiale risulti non pagata, la Banca la consegna ad un ufficiale levatore (di solito un notaio o un ufficiale giudiziario) che ne verifica il mancato pagamento o la mancata accettazione, al fine di valutare l’opportunità di procedere alla levata del protesto.

 

Laddove si abbia intenzione di pagare la cambiale entro i due giorni feriali successivi alla scadenza, è opportuno contattare la Banca o lo Studio Notarile indicato dallo stesso Istituto di credito, al fine di verificare se il protesto sia stato già levato e concordare come procedere.

 

 

Quando si viene protestati?

 

Qualora la cambiale non sia stata pagata nei termini previsti, lo studio notarile con cui collabora la Banca procederà con l’elevazione del protesto della cambiale non pagata.

 

Il protesto è un atto attraverso il quale un Pubblico Ufficiale constata il mancato pagamento e procede all’inserimento in uno specifico elenco dei protesti, pubblicato nel Registro Informatico dei protesti cambiari alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura.

 

La conseguenza del mancato pagamento di una cambiale, che rappresenta un titolo esecutivo, può essere rappresentata dall’avvio di una procedura esecutiva (pignoramento ad esempio, immobiliare, mobiliare, presso terzi, dello stipendio, della pensione).

 

 

 

Per supporto o assistenza a temi

non indicati in quest’area: 090 6368800

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder